POMARICO, , Provincia di Matera, Basilicata (carta geografica)           

Pomarico (MT) (informazioni su Pomarico) 

 

LA SICUREZZA STRADALE e il RUOLO DELLE "FORZE DELL'ORDINE" a POMARICO

Dunque, dunque

 

A detta del braccio operativo del SINDACO DI POMARICO, Tenente Michele TUDISCO, il Sig. Uricchio, fissando dei paletti e dei blocchetti per cercare di proteggere la famiglia URICCHIO e la rimanenza della proprietà acquistata a Pomarico,  ha recato un pericolo alla viabilità e violato il codice della STRADA. Il Sig. Uricchio deve perciò presentare ricorso tramite i suoi avvocati contro questi verbali inammissibili e stupidi. Anche se con tale ricorso viene chiesto al giudice che questo ricorso si riferisce contro "... qualsiasi atto consegutivo e configurabile con quello impugnato", il GIUDICE SI GUARDA IL PAVIMENTO, fa finta di non capire, nonvede e non decide e il Sig. Tudisco a questo punto continua ad emettere nuovi verbali con la stessissima motivazione.

Guardate quindi cosa può, comodamente, fare questo signore in DIVISA ITALIANA a Pomarico e leggete cosa di conseguenza vi aspetta a POMARICO:

Il TUDISCO, il CAPO AREA per la sicurezza dei cittadini e per la sicurezza stradale a Pomarico, può p.e. non accertare un pericolo derivante dalla STRADA PROVINCIALE "ammodernata"

(questo in altre zone d'ITALIA la DEFINISCONO " OMISSIONE in FUNZIONE PUBBLICA": A Pomarico è tutto normale!) Ma questo non meraviglia più di tanto. Infatti questo Signore in DIVISA fà tutto quello che gli pare e piace a Pomarico e alla protesta al telefono degli URICCHIO per l'abbattimento degli alberi sulla proprietà Uricchio, ordinato dal TENENTE, questo risponde con arrognaza: ..."... Io sogno di notte quello che desidero fare di giorno"..  

Il tenente Michele TUDISCO può p.e. aiutare l'amico a fissare le transenne per le feste sulla strada

 

IL TENENTE  Michele TUDISCO può, senza permesso e senza autorizzazione

 SPADRONEGGIARE COMODAMENTE  - insieme al Geom. Michele CAVALIERI  dell'UFFICIO TECNICO di POMARICO  -  IN CASA E SULLA PROPRIETÀ URICCHIO,   ordinando anche lavori sulla proprietà URICCHIO, minacciare lo stesso, sfogliando  - insieme al  comandante dei Carabinieri di Pomarico , il codice penale ecc.ecc. (Nota: I film prossimamente su YouTube !)

Sono quasi tutti i giorni in casa Uricchio. E invece di protocollare e di segnalare, non vedono e non sentono !

Guardate !

 

La foto in basso: Il tecnico della Provincia di Matera, sui luoghi per "accertamenti" mentre valuta, insieme al TUDISCO il contenuto dello striscione e l'operaio che esegue i lavori ordinati dal TENENTE. Nota: Questa area è proprietà URICCHIO acquistata a Pomarico. Come anche tutto il percorso di "STRADA PROVINCIALE" visibile su questa foto !

  

In Basso: La piazzola creata abusivamente dal "Sindaco" di Pomarico e dai suoi amichetti

 sulla proprietà della famiglia Uricchio

 

 

Alle domande di Paolo URICCHIO il TENENTE ITALIANO risponde:  È tutto a posto ! È tutto in regola ! Io rappresento la LEGGE a POMARICO ! Chiaro, perchè il TENENTE in queste zone è anche MEMBRO della STESSA COMMISSIONE EDILIZIA che "AUTORIZZA" i furti !

In basso:

La situazione del parcheggio  anno 2010:  Protezione rimossa, perchè il "Capo Contabile del Comune di Pomarico", Sig. DICANIO, come AZZARITA, si è creato un accesso abusivo. Guardate !

 

In basso: Ingresso abitazione Uricchio a Pomarico

Il  "Vigile Urbano di Pomarico",  Domenico PERRONE,  mentre fotografa Paolo Uricchio in casa sua per "documentare le infrazioni " 

I MAFIOSI IN DIVISA SULLA PIAZZOLA PER DIFENDERE LA PREPOTENZA DEL "SINDACO"

Mentre questa situazione di sicurezza stradale dalla "Capra" , dai Carabinieri di Pomarico e dai suoi colleghi in divisa è stata semplicemente ignorata:

 

Ma ... RIUSCITE A CAPIRE  dove siamo finiti  ? Avete visto come hanno giocato e continuano a giocare con la vita della gente e della famiglia Uricchio ?

Se il Signor Uricchio far notare a questi signori la situazione intollelaribe e vergognosa, se il Sig. Paolo Uricchio cerca di tutelare il suo diritto fissando dei blocchetti, le "forze dell'ordine " reagiscono immediatamente.

In realtà i paletti e i blocchi di cemento posti in essere dal Sig. Uricchio avevano lo scopo di dare un minimo di tutela al suo diritto di proprietà e preservare l’incolumità sua e della sua famiglia.

 

Dalle foto in alto: si evince che IL SINDACO e i suoi AMICI hanno anche progettato due CURVE sulla proprietà URICCHIO a POMARICO.

 

In una di Queste curve, si è creato successivamente anche un parcheggio abusivo asfaltato dal COMUNE di POMARICO; l’altra curva d’avanti casa URICCHIO è stata progettata per ricavare un suolo per la 167 e costruirvi un palazzo. Guardate voi stessi: dai documenti del catasto la vecchia strada aveva un percorso rettilineo. Quindi questo palazzo, sempre applicando gli stessi vincoli  di mantenere una distanza dalla STRADA PROVINCIALE di 20 metri, come imposto agli URICCHIO, non si sarebbe mai potuto costruire.

  

Questo apparentemente a POMARICO non è possibile. IL SINDACO e i suoi AMICI decidono sulle condizioni e sulle circostanze nelle quali i cittadini non collusi con il SISTEMA devono continuare a vivere.

Appunto: In pericolo ! E la proprietà stessa deve fungere da area di parcheggio pubblico per volontà del SINDACO e dei suoi AMICI.

GUARDATE: Questa è casa Uricchio a Pomarico. La "Strada Provinciale ammodernata" e la rimanenza della proprietà Uricchio fungono ora da "parcheggio pubblico" per le feste organizzate dall'amico e sponsorizzate dal Sindaco di Pomarico !

Nota:  I birilli sono di proprietà del Sig. Uricchio ! Questa è la SICUREZZA che vi aspetta a POMARICO !

iN BASSO: Anno 2010.  INGRESSO DELL'ABITAZIONE URICCHIO A POMARICO !

Background: il  Chiosco e  le case sociali !

 

Qualsiasi danno "collaterale" , anche un'altro incidente mortale per la famiglia Uricchio viene preso in considerazione dalle "forze dell'ordine" e dai "governanti" mafiosi !

 

 

E non serve nemmeno chiedere aiuto ai carabinieri di Pomarico, perchè ... Guardate !

Il diritto costituzionale di poter goderne di un bene in maniera piena ed esclusiva a Pomarico non vale.

 

IL SINDACO è i suoi AMICI nel loro operato vengono anche supportati da altri ENTI e ISTITUZIONI di queste parti d’ITALIA. P.e. dal PREFETTO di MATERA, che invece di recarsi sui luoghi e di accertare situazioni bizantine sul proprio territorio, fa spedire ad URICCHIO tramite il CONSOLATO GENERALE d’ITALIA di MONACO DI BAVIERA , la NOTA SPESE per la rimozione dei paletti e dei blocchetti.

 E visto quindi che a Pomarico abbiamo SINDACI LADRI e MAFIOSI, il PREFETTO CHE NON CONTROLLA, l'opposizione che non articola parola e il GIUDICE "designato" cieco, il Sig. Paolo Uricchio è costretto ad articolare la sua protesta contro questo modo di "amministrare", fissando gli striscioni lungo la rimanenza della proprietà acquistata a Pomarico. Era questo lo scopo ? Veramente, noi acquistando quella proprietà ci siamo fidati della LEGGE e dei DIRITTI. Avevamo buone intenzioni. Avendo acquistato e costruito la palazzina, volevamo mettere in piedi un'attività. Lavorare svolgendo lavoro autonomo. Sviluppare i luoghi ! Tutto questo in queste zone non è possibile, se i mafiosi in "FUNZIONE PUBBLICA" sono contrari oppure non ne traggono dei profitti personali immediati.

Guardate !

 

LEGGENDO QUESTO SITO POTRETE CAPIRE VOI STESSI COSA VI ASPETTA INVESTENDO IN ITALIA, a POMARICO, in PROVINCIA DI MATERA !

 

Pensateci bene prima di investire oppure di voler tornare da queste parti e di chiedere i vostri legittimi diriti. 

 Perchè....

p.e. NEMMENO I CARABINIERI DI POMARICO, perchè 

I CARABINIERI di POMARICO IGNORANO GLI STRISCIONI e la protesta disperata di chi vieno colpito da questi "ATTI PUBBLICI" da  queste parti d'ITALIA. 

E alla modesta richiesta di Paolo Uricchio di accertare, protocollare e descrivere il pericolo lamentato e segnalato,  derivante dalla strada "ammodernata" il Vice-Comandante dei Carabinieri di Pomarico risponde: "... ma a Pomarico tutte le strade sono pericolose !"

 (INVECE:  IL CRIMINE IGNORATO è un CRIMINE APPROVATO !)

Guardate:

E NATURALMENTE ANCHE I VIGILI    IGNORANO 

 

 

 

E  NATURALMENTE IGNORANO ANCHE LA PROTESTA DELL'ALTRO CITTADINO DI POMARICO RESIDENTE IN GERMANIA, Sig. FERRANDINA

QUESTO MODO DI OPERARE A POMARICO LO CHIAMANO ADDIRITTURA

" SISTEMA ITALIA"

In basso:

LA STRADA “AMMODERNATA”

 

La STRADA “AMMODERNATA” dal SINDACO e dai suoi AMICI a POMARICO è a linee parallele inclinate. Priva di cunetta per far defluire le acque piovane. Le acque si riversano tutte sulla proprietà URICCHIO arrecandovi ingenti danni. Ricordiamo che la cunetta costruita dagli URICCHIO e per la quale gli URICCHIO hanno sempre pagato il canone per l’accesso carrabile, è stata demolita nel corso dell’AMMODERNAMENTO.

 Mentre il SINDACO e i suoi CORROTTI TECNICI PROGETTANO IN CASA URICCHIO ANCHE UNA CURVA CIECA E PERICOLOSISSIMA !

Guardate !

Nota:  I birilli sono di proprietà del Sig. Uricchio ! 

Questa è la SICUREZZA E QUESTI SONO I DIRITTI che vi aspettano a POMARICO !

 

E... naturalmente una curva non basta! Il "SINDACO" e i suoi "TECNICI"  ne progettano  subito un'altra:  Ecco !

E ..... visto che I VIGILI DI POMARICO NON SONO IN GRADO oppure non vogliono protocollare la situazione di "SICUREZZA STRADALE" venutasi a creare in casa URICCHIO,  per volontà del SINDACO e dei suoi "TECNICI" a Pomarico,

la Polizia Stradale di Stato di Matera è costretta, nel 2005,  a pestare i piedi a chi doveva farlo per competenza sui luoghi (ai Vigili di Pomarico e ai Carabinieri di Pomarico !)

Paradossalmente non riesce quasi più ad uscire la casa Uricchio per immettersi sulla "STRADA PROVINCIALE AMMODERNATA"  dal "SINDACO di Pomarico" e dai suoi amici "TECNICI"

Guardate !

intanto..... accerta quanto segue:

 

POLIZIA DI STATO, COMPARTIMENTO POLIZA STRADALE BASILICATA,

SEZIONE DI MATERA, Uff. Segreteria 

(Timbro: Ricevuto dalla Prefettura di Matera, Gabinetto, il 29. Agosto 2005

Prot. n. 8668 / 220.5        Matera, 25/08/2005

 

Al PREFETTURA di MATERA

ALLA PROVINCIA DI MATERA

AL SINDACO DEL COMUNE DI POMARICO

 

Oggetto: Esposto prodotto da URICCHIO PAOLO - Viabilità quartiere Aldo Moro di Pomarico (MT) . Sopralluogo

 

In data 17/08/2005, perveniva presso questa Direzione l'esposto prodotto dal nominato in oggetto con il quale lamentava la pericolosità del tratto di strada provinciale che attraversa l'abitato di Pomarico, altezza rione Aldo Moro.

In data 24/08/2005, lo scrivente, unitamente al V.Sov. Melileo Martino, effettuava il sopralluogo nella località predette accetando quanto segue:

 

 

Per quanto sopra, considerato che il tratto di strada in questione si trova a breve distanza dall'inizio del centro abitato; Che insistono fermate di autobus sia di servizio pubblico urbano, sia di servizio pubblico extraurbano, per consentire la circolazione dei veicoli e dei pedoni in sicurezza ai suggerisce di:

Arredare detto tratto di strada con marciapiede in rilevato al margine destro della carreggiata rispetto alla direzione Centro - Periferia ;

Indicare correttamente la fermata di servizio pubblico extraurbano;

In prossimità del rione Aldo Moro in entrambe le direzione, al fine di far adeguare la velocità al limite imposto, sitemare Dossi artificiali di cui all'art. 179 del R.to del C.d. S.;

Adeguare la segnaletica orizzontale

 

Allegati:

- Esposto prodotto da Uricchio Paolo con allegato CD

-CD contenente le foto impressionate in occasione del sppralluogo.

P IL DIRIGENTE a.p.c.o (V.Q.re Agg. Rocco SARDONE), Sosto. Comm. Domenico PERRUCCI

QUESTURA DI MATERA

Squadra Mobile

IIIa Sezione - Reati contro il Patrimonio e la P.A.

Tel. 0835/378598 - Fax 378500

OGGETTO: Verbale di integrazione di denuncia _______________

L'anno 2003 addi 14 del mese di agosto alle ore 11.00 negli Uffici della Squadra Mobile della Questura di Matera ___________________

Innanzi ai sottoscritti Ufficiale di Polizia Giudiziaria Ispettore CANCELLIERE Pasquale effetttivo presso la Squadra Mobile della Questura di Matera P è presente il signor URICCHIO Paolo, nato a Pomarico (MT) il 24.01.1654, ivi residente al Quartiere Aldo Moro snc - domiciliato in Germania, Artur-Kutscher-Platz 2, 80802 München - , il quale di seguito ed ad integrazione della denuncia presentata in questi uffici il giorno 21.02.2002, riferisce quanto segue:_________________

Di seguito alla denuncia da me presentata in quesi Uffici nel febbraio dello scorso anno, voglio riferire che la situazione relativa a quanto esposto non è assolutamente cambiata, anzi devo dire che è peggiorata; inoltre devo ancora mettere in evidenza la pericolosità per l'incolumità pubblica derivante dalla Strada Provinciale 176 che costeggia la mia proprietà. Numerose sono state le denuncie che ho presentato presso la Stazione Carabinieri di Pomarico (MT) in relazione a dei furti in appartamento e danneggiamento alla mia proprietà che ho subito, credo in stretta relazione alle mie rimostranze che ormai da tempo vado facendo presso gli Organi Istituzionali (Comune di Pomarico (MT) - Prefettura - Magistratura - Provincia di Matera). A corredo di quanto già ampliamente denunciato ritengo profittevole consegnarvi un CD-ROM che ricostruisce l'intera vicenda oggetto di denuncia, chiedendo che vi siano da parte di tutte le Istituzioni, gli opportuni e dovuti interventi, volendo ulteriormente ribadire la delicatezza della situazione "________________

Di quanto sopra è stato redatto il presente verbale che previa lettura e conferma viene sottoscritto dalle parti intervenute .________________

Firme......

 

Nonostante l'accertamento da parte della POLIZIA di STATO,  avvenuto in data 24.08.2005, il "TENENTE" di POMARICO, seguace e "delfino" del SINDACO di POMARICO, risponda alla protesta del LEGALE de Sig. Uricchio, con consueta arroganza. E scrive....

 

COMUNE DI POMARICO, PROVINCIA DI MATERA

POLIZIA MUNICIPALE, Te. 0835 751933, fax 0835/751927, e-mail: vigiliurbani@comune.pomarico.mt.it

Prot. n. 83/06

Pomarico li 24/01/2006

All'Avv. Angela ZINI, Via Novy Jicin 11, 42017 Novellara (RE)

Oggetto:     Situazione di pericolo per la viabilità stradale nel Q.re A. Moro di Pomarico    

                -  Richiesta di URICCHIO Paolo

 

In riferimento alla vostra nota del 23/1/06 pervenuta a mezzo fax, si comunica che la Polizia di Stato non ha impartito alcuna disposizione ma ha solo suggerito (! Ma cosa doveva fare la Polizia di Stato ? Sbattere dentro il Sindaco e di tecnici che hanno progettato ed approvato questo scempio oppure fare un lavaggio di cervello a chi si ritiene responsabile della sicurezza stradale a Pomarico ?) di effettuare alcuni interventi atti a consentire la circolazione dei veicoli e pedoni in sicurezza.

In merito, si precisa, che con Ordinanza Sindacale no. 17/05 del 15/09/05, che si allega in fotocopia, sono state vietate le fermate e la sosta lungo la strada Provinciale nelle adiacenze dell'entrata e uscita del Q.re. A.Moro.

Quanto sopra per eliminare le segnalazioni e i suggerimenti della Polizia di Stato e di quanto premurosamente segnalato dal sig. URICCHIO Paolo.

( Nota: Quindi Paolo URICCHIO e la POLIZA di STATO di Matera hanno avuto apparantemente tutta quella premura che il Sindaco di Pomarico, i Carabinieri di Pomarico, i Vigili di Pomarico, Assessori, tecnici e altri.. , addetti alla sicurezza stradale a Pomarico, . non hanno avuto in tutti questi anni !)

Per quanto concerne la piazzola da lei indicata che si è venuta a creare e quindi di delimitarla con paletti e altro al fine di evitare che autovetture o altri mezzi possano invadere i terreni del sig. URICCHIO, si prega di voler effettuare la medesima richiesta all'Ente Proprietario della Strada e cioè all'Ammionistrazione Provinciale di Matera.

Nell'occasione si porgono, distinti saluti.

Il Comandante della P.M., Ten. Michele TUDISCO 

   

.....e pensate che PAOLO URICCHIO aveva giá lamentato la situazione pericolosa che si era venuta a creare dovuto all'ammodernamento voluto dal mafioso SINDACO di POMARICO e realizzato con il consenso e stretta collaborazione della PROVINCIA DI MATERA, molto prima (nel 1998 e anche ancora molto prima)

   LA PROVICIA DI MATERA (quindi l'ENTE PROPRIETARIO della STRADA AMMODERNATA)

Nota: Non si capisce bene su quale base questo "ENTE" avanza delle pretese di essere "PROPRIETARIO" di una strada fuorilegge, fuori norma e non esistente !  (In queste zone funziona così!)

.. intanto scrive.....:

 

PROVINCIA di MATERA, Area TECNICA

Matera, 13. FEB. 2001

Prot. N. 2006

Risposta al foglio no.

 

OGGETTO: Traversa interna dell'abitato di Pomarico della S.P. Pomarico Baracche. Istanza del sig. Uricchio Paolo

 

Al Sig. Uricchio Paolo, Quartiere Aldo Moro, 1, 75016 POMARICO MT

e.p.c. (nota: e per conoscenza !)

AL COMANDO STAZIONE CARABINIERI , 75016 POMARICO MT

AL COMANDO POLIZIA MUNICIPALE, 75016 POMARICO MT

AL COMANDO POLIZIA STRADALE, 75100 MATERA

 

Si riscontra la nota della S.V., acquisita agli atti il 25.01.2001 al n. 2006, ed in merito si evidenzia quanto segue:

Il tratto di strada in esame, prospiciente il quartiere Aldo Moro, costituisce traversa interna dell'abitato di Pomarico della S.P. Pomarico Baracche, giusta Deliberazione della G.M. di Pomarico n. 254 del 03.11.1995 in attuazione degli artt. 3 e 4 del D.Leg.vo 30.04.1992 n. 285 a cui ha fatto seguito l'istallazione dei prescritti segnali di località (da cui deriva la prescrizione del limite massimo di velocità dei veicoli a 50 km all'ora).

Il D. Leg.vo 30.04.1992 n. 285 prevede per i comuni e gli enti proprietari delle strade che attraversano centri abitati i rispettivi poteri e compiti in materia di gestione, manutenzione e regolamentazione della circolazione:

Questa Amministrazione Provinciale ed i suoi funzionari provvedono costantemente ai compiti ad essi affidati conformemente al citato disposto normativo, al fine di garantire la sicurezza della circolazione.(Guardate in basso come lo fanno !)

Per quanto riguarda lo specifico problema inerente la pericolosità della circolazione veicolare in quel tratto di strada, sollevato dalla S.V., si fa rilevare che la competenza per la razionalizzazione dell'innesto del quartiere Aldo Moro alla strada provinciale è del Comune di Pomarico, avendo esso stesso realizzato detto innesto allorchè la S.P. Pomarico Baracche, dal bivio con la S.P. 211-1° tronco sino alla progressiva Km 2+5000 (zona antenne ripetitrici), era in consegna al Comune di Pomarico.

Per quanto concerne, infine, il comportamento degli automobilisti che sistematicamente violano il limite massimo di velocità imposto nel tratto di strada in esame e la tutela degli scolari e dei pedoni in genere, questo uficio, nel segnalare comunque il fatto alle istituzioni in indirizzo, è del parere che la S.V. facia riferimento direttamente alle competenti autorià, presenti sul territorio e allo scopo preposte, al fine di revenire e/o reprimere le violazioni al codice della strada rilevante

Timbro e firma:

IL DIRIGENTE DELL'AREA TECNICA ( Ing. Antonio IPPOLITO)

Ref.: Geom. Michele De Simmeo, Tel. 0835/306272

 

IL SINDACO e i suoi AMICI, insieme alla PROVINCIA di MATERA  e insieme a tutti questi tecnici ITALIOTI,  ritengono invece adeguato adesso impiantare una fermata per gli AUTOBUS al centro della strada e sulla proprietà URICCHIO. Per mettere così in pericolo i proprietari dei terreni e i ragazzi di Pomarico, dovuto all'ammodernamento.

 

E PENSATE CHE A FINE DELL’ammodernamento si sono recati sui luoghi il SINDACO, IL TENENTE DEI VIGILI URBANI, LA COMMISSIONE EDILIZA, I DOTTORI ITALIANI DELLA PROVINCIA ecc.ecc.   e pensate che tutti hanno affermato che questa è una bellissima opera per POMARICO e che ne rivaluta il territorio.

È preoccupante che i genitori dei ragazzi non abbiano protestato e reagito

È preoccupante che i ragazzi stessi abbiano messo, per tanti anni, a repentaglio la propria incolumità

Ma è anche preoccupante che le "FORZE dell'ORDINE" addetti alla sicurezza a Pomarico abbiano tollerato e ignorato una situazione del genere. È una vergogna ! 

Guardatevi questo film, dura solo pochi minuti, ma è molto significativo

 

I vigili e i carabinieri di Pomarico non sono stati in grado di descrivere, di segnalare e di protocollare una situazione pericolosa del genere, almeno non lo hanno mai fatto,. Hanno permesso ed accettato, che i ragazzi prendessero per anni la corriera al centro della strada, senza alcuna minima misura di sicurezza. (tanto i figli mica sono del Sindaco e dei tecnici !) Questo l'ha fatto, finalmente, ad Agosto 2005, la POLIZIA STRADALE di STATO di MATERA. E la POLIZIA gli ha detto che a quelle condizioni la fermata lì non può stare. Cose turche a Pomarico, che le "forze dell'ordine" non riescono a valutare !  Quindi: Cosa vi aspettate dalle forze dell'ordine a Pomarico ?

A questo punto non meraviglia specie che i VIGILI e i CARABINIERI DI POMARICO non vogliano accertare la situazione per la viabilità che si è venuta a creare. 

Anzi, codesti multano URICCHIO PAOLO. Il SINDACO e i suoi AMICI, in spregio ad ogni buon senso adesso organizzano anche feste patronali sulla strada stessa. L’amico del Sindaco fá stampare addirittura il PROGRAMMA

 Le feste patronali:

Tutti gli anni, tutti i giorni a qualsiasi ora e a piacimento del SINDACO e degli "AMICI" del Sindaco di Pomarico. La proprietà URICCHIO deve fungere da area di parcheggio pubblico, come voluto dal SINDACO ! Questo è quello che vi aspetta a Pomarico !

L'articolo in basso è del 02.07.2006

POMARICO ­ Torna la festa per padre Pio da Pietralcina, la festa del quartiere Aldo Moro di Pomarico. Tutto pronto per la nuova edizione dell'unica "festa ...
www.ilquotidianodellabasilicata.it/articolo.asp?nomefile=28-

GUARDATE

Si legge:  BAR TABACCHI   "IL CHIOSCO" con il PATROCINIO DEL COMUNE DI POMARICO organizza

AGOSTO ..... NEL QUARTIERE ALDO MORO (sulla proprietà URICCHIO !)

 Così  "funziona" il SISTEMA in queste ZONE !

A questo punto non meravigliano nemmeno più i VIGILI che AIUTANO A FISSARE LE TRANSENNE. per l'amico del SINDACO 

 

Guardate

 

Gli incidenti derivanti da queste feste per la mancanza della “SICUREZZA STRADALE” non interessa nessuno.

 

Guardate: In queste zone le "misure di sicurezza" per  le CORSE DI GO-CART svolte al centro strada e volute dal SINDACO e "AMICI" di POMARICO, sono limitate al nastro di plastica ed a quattro fusti di paglia. La famiglia Uricchio, durante queste feste,  deve "proteggersi" poggiando i birilli sulla "presunta strada provinciale ammodernata"  in casa loro.

Foto in basso:  Giuseppe MONTESANO (Nipote dell'imprenditore !) 

FOTO in basso: 

L'attuale (2007)  SINDACO di POMARICO, Giuseppe CASOLARO (in Pantalone e camicia) ad una delle FESTE organizzate dal CHIOSCO e sponsorizzate dal SINDACO

 

E... naturalmente non interessa nemmeno nessuno dal punto di vista di "SICUREZZA STRADALE", che dopo IL VERBALE della POLIZIA MUNICIPALE contro Paolo URICCHIO, perchè questo aveva cercato di proteggere minimamente la rimanenza della proprietà rimasta a POMARICO e dopo l' ORDINANZA PREFETTIZA per la rimozione dei paletti...

ADESSO STA TUTTO  BENE ! Tutto come vogliono IL SINDACO di POMARICO, IL SUO COMANDANTE e il PREFETTO DI MATERA.

GUARDATE: Adesso si è venuta a creare una nuova, comoda piazzola sulla proprietà URICCHIO, per i clienti del CHIOSCO

E I VIGILI SEMPRE PRONTI A MINACCIARE E AD EMETTERE VERBALI contro PAOLO URICCHIO:

GUARDATE !

 

Tutta la storia di questa tragedia dovuto alla decisione degli URICCHIO di acquistare proprietà a POMARICO (Provincia di MATERA), Meridione d'ITALIA, per tornare nel paese NATIVO sul sito

WEB    http://www.uricchio.de